I nostri prodotti

Come abbiamo ridotto l'impatto ambientale dei nostri prodotti:

Efficienza energetica

Impatto ambientale

Efficienza delle risorse

Sostanze pericolose

Quanta energia consuma la mia console?

Efficienza energetica

Stime basate sui modelli UE/UK e supponendo >3 ore di uso attivo al giorno.

PS4*

CUH-10xx

CUH-11xx

CUH-12xx

CUH-20xx

CUH-21xx

CUH-22xx

151 - 160 kWh/anno

136 - 144 kWh/anno

104 - 110 kWh/anno

89 - 95 kWh/anno

82 - 88 kWh/anno

81 - 85 kWh/anno

PS4 Pro**

CUH-70xx

CUH-71xx

CUH-72xx

133 - 138 kWh/anno

131 - 136 kWh/anno

131 - 134 kWh/anno

PS5***

CFI-1016A

CFI-1016B

134 - 135 kWh/anno

133 - 134 kWh/anno

*Giocando a risoluzione HD
**Giocando a risoluzione UHD
***Giocando per il 25% a giochi PS4 (a risoluzione UHD) e per il 75% a giochi PS5 (a risoluzione UHD)

Come è possibile ridurre al minimo il consumo energetico della console?

Abilita lo spegnimento automatico

Se desideri configurare la tua console per ridurre al minimo il consumo di energia, assicurati di avere abilitato lo spegnimento automatico. In questo modo la console si spegnerà dopo un periodo di inattività. L'impostazione predefinita per lo spegnimento automatico è quattro ore per la riproduzione multimediale e 20 minuti (in Europa) o un'ora (nel resto del mondo) per tutte le altre modalità. Puoi mantenere queste impostazioni o selezionare l'orario che preferisci.

Per istruzioni su come configurare le impostazioni di gestione del consumo, consulta:

Scegli le impostazioni della modalità di riposo 

Sono disponibili diverse funzioni in modalità di riposo che consentono il risparmio energetico in base alle preferenze. Per ottimizzare la console, tieni a mente queste considerazioni:

Per istruzioni su come impostare le funzioni disponibili in modalità di riposo, consulta: 

Impatto ambientale

Qual è l'impatto ambientale di un gioco?

L'impatto ambientale di un gioco dipende da molti fattori, tra cui il paese in cui vivi e il modello di console che possiedi. Due dei fattori più importanti sono le dimensioni del gioco e quanto tempo totale lo usi (tutta la sua durata). Abbiamo analizzato questi diversi fattori per identificare i modi migliori per giocare in termini di emissioni di carbonio per ora di gioco. 

Digitale o fisico:

Al momento, si stima che il download comporti minori emissioni di carbonio rispetto ai dischi e allo streaming (in media 0,05 kgCO2e per ora di gioco utilizzando il nuovo sistema PS4). È relativamente basso rispetto a un PC per videogame standard (si stimano circa 0,09 kgCO2e/h). 

In generale, il gaming è un'attività che comporta un basso impatto ambientale rispetto ad altre attività ricreative, in particolare quelle che prevedono l'uso di mezzi di trasporto. Ad esempio, andare al cinema ha un impatto di circa 2,4 kgCO2e/h (Druckman et al. 2012)*. 

Tempo di gioco:

Il tempo di gioco totale (tutta la sua durata) incide sull'impatto ambientale. Ad esempio, in media, secondo le nostre stime, lo streaming con PS Now comporta minori emissioni di carbonio fino a quattro o cinque ore di gioco totali (durata) rispetto al download o fino a 20 ore rispetto a un disco PlayStation. 

Dimensioni file di gioco:

Allo stesso modo, anche le dimensioni dei file di gioco sono importanti. Per i giochi più piccoli, fino a 5 GB, si stima che il download comporti complessivamente minori emissioni di carbonio rispetto allo streaming e al disco.

Per i giochi più grandi, secondo le nostre stime, lo streaming tramite PS Now presenta minori emissioni di carbonio se giochi per poche ore in totale, mentre il download riduce al minimo le emissioni se vuoi giocare più a lungo*.

PS Now ti consente di provare centinaia di giochi quasi all'istante e può ridurre l'impatto ambientale dell'utilizzo della console se noleggi giochi o li provi prima di acquistarli (download).

*Scaricare giochi con dimensioni file superiori a 10 GB comporta minori emissioni di carbonio se giochi per oltre 3 ore e mezza complessive. I dischi e i download hanno un impatto ambientale simile quando si parla di oltre 200 ore di gioco totali, per dimensioni file pari o superiori a 10 GB.

Tali stime includono le emissioni di carbonio prodotte durante il funzionamento della console, la produzione di console e dischi, il trasporto ai rivenditori, la consegna o il ritiro dal punto vendita e il trattamento dei prodotti al termine del ciclo di vita (ad es., riciclaggio o smaltimento).  

Includono inoltre le emissioni di carbonio prodotte dalle attività digitali e di rete, dallo sviluppo di giochi e dalla produzione di software alla trasmissione di dati Internet e all'energia consumata dai server utilizzati per eseguire PS Network e PS Now. 

Queste stime si basano su uno studio che utilizza la media dei dati europei, ma sono rappresentative per lo streaming via cloud in altre aree geografiche in cui PS Now è attualmente disponibile.

Queste stime probabilmente cambieranno in futuro con l'aumento delle prestazioni e dell'efficienza computazionale e di Internet nel tempo. Ad esempio, si stima che l'energia utilizzata per trasmettere dati tramite Internet sia dimezzata ogni due anni dal 2000 (Aslan, et al. 2018). Inoltre, PlayStation Now è ancora un servizio relativamente nuovo e continueremo a rivedere l'impatto ambientale e l'efficienza del gioco.

*L'ambito dello studio di Druckman et al. (2012) include l'intensità delle emissioni di carbonio dei mezzi di trasporto e delle emissioni incorporate da attività di intrattenimento e culturali (come andare al cinema o a teatro) e sport all'aperto.    

Cosa abbiamo fatto per ridurre l'impatto ambientale dei nostri prodotti e servizi?

PS4

Dal lancio di PS4 abbiamo compiuto notevoli sforzi per ridurre il consumo energetico delle nostre console utilizzando tecnologie efficienti dal punto di vista energetico come:

  • System-on-a-chip (SoC): una combinazione di più componenti, come il processore centrale e il processore grafico, in un unico chip.
  • Die shrink: che rende i componenti all'interno di un processore più piccoli ed efficienti.
  • Power scaling: il processore della console aumenta o riduce in modo efficiente il consumo energetico a seconda delle prestazioni del gioco o dell'applicazione.
  • Alimentazione efficiente
  • Modalità di riposo a risparmio energetico, come la sospensione, che consente di spegnere la console mentre un gioco o un'applicazione è in pausa.

PS5

Le prestazioni delle console PS5 sono circa 100 volte più veloci rispetto a quelle di PS4 (a livello di velocità di lettura dell'SSD di PS5 rispetto a quella del disco rigido esterno di PS4), e come per le generazioni precedenti, questo può incrementare i consumi energetici all'avvio, specialmente per i giochi. 

Per ridurre il più possibile i consumi e massimizzare l'efficienza, la console PS5 include nuove tecnologie efficienti dal punto di vista energetico, tra cui chipset basati sull'architettura Zen 2 e RDNA2 di AMD, alimentazione efficiente e modalità a basso consumo. Ci conseguenza, questa è la prima generazione in cui sono stati ottenuti consumi energetici inferiori rispetto ai modelli della generazione precedente, in particolare rispetto alla console PS4 Pro:

  • Per mettere i consumi energetici inferiori di PS5 nel giusto contesto: i modelli di lancio di PS5 registrano consumi di gran lunga inferiori nella modalità Contenuti multimediali e Schermata principale rispetto ai modelli PS4 e PS4 Pro al lancio.
  • Grazie ai miglioramenti in termini di efficienza energetica applicati gradualmente a PS4 e PS4 Pro, il consumo energetico medio di PS5 nella schermata principale e durante la riproduzione di contenuti multimediali può arrivare a essere più basso del 20% rispetto ai modelli di PS4 Pro attuali, ma circa dell'8-19% più alto rispetto ai modelli PS4 attuali, date le sue prestazioni più elevate (in base al modello).1

Per fornire un'indicazione dei livelli energetici, abbiamo preso alcune console del modello di produzione europeo direttamente dal magazzino per testarle al Sony Materials Science Lab, un laboratorio accreditato a Stoccarda, in Germania. Per garantire la massima precisione, seguiamo le procedure ufficiali standardizzate per i test energetici delle console approvate della Commissione Europea. L'intera procedura ha richiesto circa 300 ore!2

I valori si basano su misurazioni di campioni reali di modelli di console UE/UK: si noti che i risultati possono variare a seconda del campione e del contenuto misurato. I test seguono le procedure ufficiali standardizzate per i test energetici delle console approvate della Commissione Europea. I dati sui consumi energetici si basano sulla media di cinque campioni di console per modello. Contenuti multimediali misurati: Blu-ray: Avatar, Streaming HD: CUH-1016/CUH-7016: 24, stagione 1, episodio 1 (utilizzando il lettore multimediale di Video Unlimited), CUH-2216/CUH-7216: Friends, stagione 1, episodio 1 (utilizzando il lettore multimediale di Video Unlimited), CFI-1016A/CFI-1016B: Spider-Man: Homecoming (utilizzando PlayStation™Video)

Le prestazioni migliorate fanno la differenza riguardo al consumo energetico nell'ambito dei videogiochi. L'energia utilizzata in fase di gioco cambia significativamente in base alla console, alla regione in cui si gioca e alle diverse sessioni di gioco. Il consumo energetico di PS5 durante le sessioni di gioco è molto variabile, passando per esempio da meno di 100 W a circa 200 W per le misurazioni più in basso (i giochi PS5 di prossima generazione tendono a trovarsi nella fascia più alta di questo intervallo). L'efficienza migliorata di PS5 è evidente: i giochi per PS4 giocati su PS5 possono consumare fino a un terzo di energia in meno rispetto a quando vengono giocati su PS4 Pro.

1In base a 5 campioni di dischi fisici SKU UE per PS5 (CFI-1016A: BD 2K) e 5 campioni di edizioni digitali SKU UE per PS5 (CFI-1016B: schermata principale 2K e 4K)
2https://www.playstation.com/legal/ecodesign/

I valori si basano su misurazioni di campioni reali di modelli di console UE/UK: si noti che i risultati possono variare a seconda del campione e del contenuto misurato. I test seguono le procedure ufficiali standardizzate per i test energetici delle console approvate della Commissione Europea.

La modalità di riposo è specificamente progettata per ridurre al minimo il consumo complessivo di energia di PS5; è abilitata di default insieme allo spegnimento automatico e permette alla console di continuare a fornire funzioni a bassa potenza senza dover essere lasciata completamente accesa. Il consumo energetico di PS5 è stato sostanzialmente ridotto per le modalità di riposo rispetto a PS4 e PS4 Pro; si tratta di un miglioramento critico considerando le molte ore in cui la console è spenta e non in uso.

  • La console PS5 consuma circa l'80% in meno di energia in sospensione rispetto ai modelli PS4 e PS4 Pro (0,5 W o meno). Se solo un milione di utenti abilitassero questa funzione, si risparmierebbe l'equivalente del consumo medio annuo di 1.000 abitazioni negli Stati Uniti.
  • La console PS5 consuma circa il 28-39% in meno per il caricamento USB con internet collegato (in inattività) rispetto ai modelli PS4 e PS4 Pro attuali.3
  • La sospensione è l'impostazione predefinita della modalità di riposo per i modelli PS5 di UE, UK, Russia, Australia e Nuova Zelanda,  mentre il caricamento tramite USB con internet collegato  lo è per tutti gli altri modelli (a causa dei diversi requisiti legali nelle diverse regioni). Queste impostazioni possono anche essere configurate all'occorrenza per ottimizzare le funzioni disponibili e i consumi energetici di PS5.
I valori si basano su misurazioni di campioni reali di modelli di console UE/UK: si noti che i risultati possono variare a seconda del campione e del contenuto misurato. I dati sui consumi energetici si basano sulla media di cinque campioni di console per modello, ove possibile. I test seguono le procedure ufficiali standardizzate per i test energetici delle console approvate della Commissione Europea.

Per maggiori informazioni sul consumo energetico delle console, fare riferimento alle tabelle in alto e ai dati disponibili presso https://www.playstation.com/en-gb/legal/ecodesign.

Sorprendentemente, nonostante l'aumento esponenziale delle prestazioni di PS5, abbiamo stimato che essa potrebbe utilizzare l'11-17% di energia in meno rispetto al modello di lancio di PS4 del 2013 (l'efficienza energetica delle console poi di solito aumenta nel ciclo di vita di ogni console). Consulta la sezione "Efficienza energetica" più in alto per maggiori informazioni.

A livello di emissioni di carbonio: PS4 e PS5 avrebbero certamente consumato molta più energia se questi miglioramenti di efficienza energetica non fossero stati messi in atto. A partire dalla fine del 2020, stimiamo che le emissioni di carbonio che abbiamo evitato fino a oggi per PS4 ammontino già a quasi 19 milioni di tonnellate e che aumenteranno fino a 30 milioni di tonnellate entro il 2030* (equivalenti alle emissioni di CO2 della Danimarca nel 2017). Inoltre, stimiamo che circa 32.300-39.000 tonnellate di CO2 equivalente vengano evitate ogni anno per ogni milione di console PS5 vendute.

*Circa 1,8 milioni di tonnellate di anidride carbonica di questo consumo sono dovuti alla conformità ai requisiti di consumo nella modalità standby e standby di rete nell'ambito della direttiva dell'Unione europea (CE 1275/2008 modificata da UE 801/2013) all'interno dei paesi dell'UE.

Una serie di misure di efficienza energetica vengono utilizzate anche nei nostri server di gioco basati su cloud per ridurre il consumo di energia, tra cui:

  • Alimentazione efficiente
  • Raffreddamento condiviso e gestito in modo efficiente
  • Stati di consumo energetico efficienti durante inattività
  • Gestione energetica dei server

Efficienza delle risorse

Utilizzo materiali:

  • Durante il ciclo di vita della console PS4, abbiamo ridotto il suo volume di oltre il 30%, riducendo anche le dimensioni del die del suo chipset. Oltre all'utilizzo di una quantità inferiore di materiali, le dimensioni ridotte della console rendono il trasporto più efficiente, riducendo ulteriormente l'impatto ambientale complessivo. 
  • La console PS5 è notevolmente più grande rispetto alla console PS4, ma abbiamo implementato diversi miglioramenti, tra cui una grossa ventola di raffreddamento e un dissipatore migliorato per rendere l'involucro della console PS5 il più piccolo possibile.
  • Abbiamo dato il via a un progetto sperimentale che consiste nell'utilizzo di fino al 10% di plastica PP riciclata proveniente da scarti industriali per le confezioni di videogiochi prodotti per i mercati europei.
Riciclabilità

Per aumentare la riciclabilità delle console PlayStation 4 e PlayStation 5, garantiamo che:

  • I telai e gli elementi di copertura sono realizzati con componenti in policarbonato (PC), PC/ABS e ABS riciclabili.
  • Le parti in plastica delle nostre console con un peso superiore a 100 g possono essere rimosse utilizzando gli strumenti disponibili in commercio per il riciclo.
  • Ove possibile* etichettiamo i componenti in plastica con un peso superiore a 20 g (inclusa la loro composizione materiale) in modo che i diversi materiali plastici possano essere facilmente identificati durante il riciclaggio. Etichettiamo i componenti in plastica di peso superiore a 20 g che contengono ritardanti di fiamma pari ad almeno lo 0,1% del volume.
  • Ci assicuriamo che il contenuto di ritardanti di fiamma alogenati nelle parti esterne dell'involucro di plastica superiori ai 25 g sia inferiore allo 0,1% (del volume).
*Con le seguenti eccezioni: 
  • Il componente presenta una superficie piatta disponibile inferiore a 1 cm²
  • Le prestazioni o la funzione del componente sono compromesse, come nel caso di pulsanti con superficie tattile, lenti in plastica o schermi del display
  • Componenti esterni trasparenti 
  • Non è tecnicamente possibile contrassegnare un componente a causa del metodo di produzione specifico del materiale plastico utilizzato, ad es. stampaggio per estrusione

Riparazione e smaltimento 

Forniamo servizi di riparazione in garanzia e fuori garanzia per le nostre console. Per garantire questo servizio, forniamo la documentazione tecnica ai centri di riparazione autorizzati e ci assicuriamo che le parti di ricambio siano disponibili. I componenti principali delle nostre console sono progettati per essere smontati in modo non distruttivo.

I nostri imballaggi

Rivediamo costantemente i nostri imballaggi per assicurarci di utilizzare la quantità minima di materiali necessaria per recapitare in modo sicuro i prodotti ai clienti.

Progressi negli imballaggi PlayStation®4:

  • Nel 2018, abbiamo ridotto del 13% l'imballaggio di cartone (montaggio, scatola e custodia) del telaio CUH-20xx di PS4 rispetto al telaio CUH-12xx di PS4. Inoltre, abbiamo ridotto del 44% il peso del vassoio di plastica nella confezione delle cuffie stereo con microfono color oro.
  • Per favorire il riciclo dei nostri imballaggi, utilizziamo materiali a base di cartone per PlayStation 4 e non materiali in polistirene (EPS).
  • Nelle regioni del Nord America, Sud America ed Europa, in base alla disponibilità di materiali riciclati, circa il 70% degli imballaggi in PET utilizzati per DualShock®4 è realizzato con materiali riciclati da rifiuti post-consumo.

*La disponibilità dei modelli può variare in base all'area geografica e al paese

Progressi negli imballaggi PlayStation®5:

 

Per il lancio di PlayStation®5 abbiamo implementato nuove linee guida per un imballaggio efficiente dal punto di vista delle risorse, e abbiamo sviluppato nuovi design globali per imballaggi senza plastica al 93-99% (per unità e per peso, a seconda del prodotto):

  • Vassoi realizzati in cellulosa al posto di vassoi di plastica o polistirene espanso.
  • Fascette di plastica sostituite da fascette di carta
  • Sacchetti protettivi in plastica per i cavi e i manuali di istruzioni eliminati ove possibile
  • Finestrelle di plastica eliminate in favore di confezioni di cartone chiuse per gli accessori PS5
  • Le linguette di aggancio sono inserite nell'imballaggio esterno invece che incollate a esso
  • Nessun utilizzo di plastiche ossi-degradabili

Sostanze pericolose

Sony intende ridurre a zero l'utilizzo di "sostanze a controllo ambientale" nei propri prodotti. Manteniamo un elenco di sostanze soggette a restrizioni in linea con i nostri standard globali per la gestione dei rischi per ambiente e salute delle sostanze chimiche all'interno delle nostre attività e catene di distribuzione.     

Tutte le batterie e gli schermi utilizzati nei nostri prodotti (ad esempio, DualShock4 e PlayStation®VR) sono privi di mercurio. Il mercurio viene spesso utilizzato nelle batterie e negli schermi, tuttavia uno smaltimento errato può inquinare l'ambiente.

Non utilizziamo ritardanti di fiamma a base di cloro o bromo nelle custodie esterne in plastica. Inoltre, mettiamo a disposizione le informazioni sulla rimozione dei componenti chiave per il riutilizzo, il riciclaggio e il trattamento al termine del ciclo di vita.

Riciclaggio del prodotto

Europa

Abbiamo contribuito a definire svariati programmi di riciclaggio (in conformità alla direttiva WEEE relativa a batterie e imballaggi) in tutta Europa per garantire che i nostri prodotti, batterie e imballaggi vengano raccolti, riciclati e trattati al termine del loro ciclo di vita. Ogni anno, investiamo €1,5 milioni nella regione per finanziare tali attività.

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche:

Sony Interactive Entertainment è conforme alla direttiva WEEE dell'UE 92012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. I prodotti sono contrassegnati come da Allegato IX e conformi alle indicazioni dello standard europeo EN 50419 come mostrato di seguito:

Questa etichetta indica che il prodotto non deve essere smaltito con i rifiuti domestici. Dovrebbe essere depositato presso una struttura appropriata per consentire il recupero e il riciclaggio.

Batterie:

Le batterie utilizzate nei prodotti PlayStation sono conformi alla direttiva europea sulle batterie 2006/66/CE. 

Packaging:

Come per i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e per le batterie, abbiamo aderito a un programma di conformità di packaging in ogni paese in cui dobbiamo lavorare come produttori. Attraverso questi programmi di conformità, finanziamo le attività dei netturbini e degli operatori del riciclaggio per garantire che, ove possibile, gli imballaggi dei nostri prodotti vengano riutilizzati, recuperati o riciclati gratuitamente per tutti i clienti. 

Nord America

Negli Stati Uniti, il nostro programma di riciclaggio Take Back offre un riciclaggio responsabile a livello nazionale dei nostri prodotti e imballaggi. Grazie a partnership con imprese di riciclaggio certificate, le apparecchiature elettroniche indesiderate possono essere scomposte in materiali riutilizzabili e compensare la necessità futura di sfruttare impianti minerari. 

I programmi di certificazione garantiscono inoltre che la sicurezza dei lavoratori e la protezione delle comunità locali abbiano la massima priorità durante la procedura di riciclaggio. Per ulteriori informazioni, visita sony.com/ecotrade.

In tutto il resto del mondo, rispettiamo tutti i requisiti legislativi locali per lo smaltimento di apparecchiature elettriche ed elettroniche, batterie e imballaggi in tutti i luoghi in cui vengono venduti i nostri prodotti.